Sofia Battisti - Savioli Arte
Il tuo carrello è vuoto

Sofia Battisti

Thumbnail

Sofia Battisti nasce a Dolo il 2 novembre 1987 e sin dalla giovane età mostra una predilezione per il disegno e la pittura.
Supportata da una famiglia con tradizioni artistiche, dopo aver finito le medie inferiori intraprende gli studi presso il Liceo Artistico “Amedeo Modigliani” di Padova. Già in questo periodo si fa notare dimostrando il suo talento con la vittoria del concorso indetto dall’Ospedale di Padova, il cui premio consistente nella possibilità di riportare i propri disegni nelle varie aree del reparto di Pediatria della struttura ospedaliera.
Dopo il diploma, prosegue gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia dove si laurea a pieni voti (110/110 e lode).
Nel 2011, durante il periodo universitario, partecipa al concorso fotografico “Il fotografo fotografato”, dove viene dapprima selezionata per esporre all’interno dello spazio espositivo Parc 2 di Pordenone e successivamente, risultando il suo lavoro il più votato, vince il premio per la foto più apprezzata dal pubblico. Sempre nel 2011 viene selezionata dal GAI (Giovani Artisti Italiani) per esporrealcuni dipinti nella la mostra “Nuovi Segnali”, presso il centro ESU di Padova.
Nel 2013 Sofia Battisti espone presso la Fiera Internazionale di Fotografia “Photissima” al centro Vega di Marghera (VE) ed espone anche dei suoi lavori al Castello di San Martino a Cervarese di Santa Croce (PD) per l’Associazione Giovanile Centro Dentro. Sempre nel 2013 partecipa al concorso “Mura Maestre” dove viene selezionata per esporre al Lucca Comics, nella città di Lucca. Dal 6 al 30 novembre dello stesso anno, espone le sue fotografie della serie “Autoritratti” presso la mostra “Photissima” di Torino.
La stessa mostra “Mura Maestre” viene poi riproposta, nel 2014, a Cento (FE) dal 15 marzo al 18 Aprile mentre, nel Maggio seguente, partecipa con una sua opera alla mostra “Sguardi sul Perdrocchi”, all’interno del Caffè Pedrocchi di Padova. L’opera è battuta all’asta e il ricavato della vendita devoluto in beneficenza a due Onlus del reparto di Pediatria dell’Ospedale di Padova. Sempre nel 2014, tre delle sue opere vengono selezionate per la mostra “L’acqua e il suo simbolico”, tenutasi presso l’Ex Fornace Naviglio Pavese di Milano. In luglio vince il 3° premio di illustrazione del concorso “Mobilitiamoci” con l’opera dal titolo “Trasloco in Bicicletta”, esposta successivamente a Celle Ligure (GE).
Dal 12 dicembre 2014, e per tutto il mese di gennaio 2015, le sue opere sono selezionate per la mostra “The time is Now” del Creative Arts Contest 2014 ed inserite poi nella mostra virtuale dell’ISTAO di Ancona. Tali opere rimangono esposte fino al Festival di Cultura Olivettiana del giugno 2015. In questo periodo, dopo essere stata selezionata tra diversi artisti in tutto il mondo, inizia una collaborazione con la galleria d’arte contemporanea di Londra “Wealth-of-art”. Dal 15 al 23 dicembre, invece, la partecipazione alla Mostra collettiva “Progetto d’IO” presso il Palazzo della Permanente di Milano.
Il mese di maggio del 2015 vede esporre le sue opere pittoriche in una mostra personale dal titolo “Belva Gratiosa, oltre l’illustrazione” presso Project Officina Creativa di Vicenza.
Nel 2016 è viene selezionata per la mostra collettiva “Artefatto It’s Me”, tenutasi a Palazzo Gopcevich di Trieste. Dal 15 ottobre al 27 novembre dello stesso anno ha partecipato alla mostra collettiva di fotografia “Visioni contemporanee”, presso Immaginario Gallery di Sacile (PN).
Dal 6 Marzo al 4 Aprile del 2017 viene scelta per partecipare alla residenza artistica, della durata di un mese, a Montevideo (Uruguay) nell’ambito del progetto “Professione Artista 2.0”, progetto approvato e cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e promosso dall’Associazione Ottovolante di Bologna. Tale esperienza si conclude con una mostra, dal titolo “Va Bene”, nella stessa città sudamericana. Dal 1 al 22 Luglio 2017 partecipa anche alla mostra collettiva nel museo di Montese (MO) dal titolo “Forma Luce Colore”.
Dal 2 Dicembre 2017 al 6 Gennaio 2018 alcune sue opere hanno preso parte alla mostra collettiva intitolata “Visioni di Dicembre”, presso la Galleria delle Visioni di Piacenza.

Sofia Battisti nasce a Dolo il 2 novembre 1987 e sin dalla giovane età mostra una predilezione per il disegno e la pittura.
Supportata da una famiglia con tradizioni artistiche, dopo aver finito le medie inferiori intraprende gli studi presso il Liceo Artistico “Amedeo Modigliani” di Padova. Già in questo periodo si fa notare dimostrando il suo talento con la vittoria del concorso indetto dall’Ospedale di Padova, il cui premio consistente nella possibilità di riportare i propri disegni nelle varie aree del reparto di Pediatria della struttura ospedaliera.
Dopo il diploma, prosegue gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia dove si laurea a pieni voti (110/110 e lode).
Nel 2011, durante il periodo universitario, partecipa al concorso fotografico “Il fotografo fotografato”, dove viene dapprima selezionata per esporre all’interno dello spazio espositivo Parc 2 di Pordenone e successivamente, risultando il suo lavoro il più votato, vince il premio per la foto più apprezzata dal pubblico. Sempre nel 2011 viene selezionata dal GAI (Giovani Artisti Italiani) per esporrealcuni dipinti nella la mostra “Nuovi Segnali”, presso il centro ESU di Padova.
Nel 2013 Sofia Battisti espone presso la Fiera Internazionale di Fotografia “Photissima” al centro Vega di Marghera (VE) ed espone anche dei suoi lavori al Castello di San Martino a Cervarese di Santa Croce (PD) per l’Associazione Giovanile Centro Dentro. Sempre nel 2013 partecipa al concorso “Mura Maestre” dove viene selezionata per esporre al Lucca Comics, nella città di Lucca. Dal 6 al 30 novembre dello stesso anno, espone le sue fotografie della serie “Autoritratti” presso la mostra “Photissima” di Torino.
La stessa mostra “Mura Maestre” viene poi riproposta, nel 2014, a Cento (FE) dal 15 marzo al 18 Aprile mentre, nel Maggio seguente, partecipa con una sua opera alla mostra “Sguardi sul Perdrocchi”, all’interno del Caffè Pedrocchi di Padova. L’opera è battuta all’asta e il ricavato della vendita devoluto in beneficenza a due Onlus del reparto di Pediatria dell’Ospedale di Padova. Sempre nel 2014, tre delle sue opere vengono selezionate per la mostra “L’acqua e il suo simbolico”, tenutasi presso l’Ex Fornace Naviglio Pavese di Milano. In luglio vince il 3° premio di illustrazione del concorso “Mobilitiamoci” con l’opera dal titolo “Trasloco in Bicicletta”, esposta successivamente a Celle Ligure (GE).
Dal 12 dicembre 2014, e per tutto il mese di gennaio 2015, le sue opere sono selezionate per la mostra “The time is Now” del Creative Arts Contest 2014 ed inserite poi nella mostra virtuale dell’ISTAO di Ancona. Tali opere rimangono esposte fino al Festival di Cultura Olivettiana del giugno 2015. In questo periodo, dopo essere stata selezionata tra diversi artisti in tutto il mondo, inizia una collaborazione con la galleria d’arte contemporanea di Londra “Wealth-of-art”. Dal 15 al 23 dicembre, invece, la partecipazione alla Mostra collettiva “Progetto d’IO” presso il Palazzo della Permanente di Milano.
Il mese di maggio del 2015 vede esporre le sue opere pittoriche in una mostra personale dal titolo “Belva Gratiosa, oltre l’illustrazione” presso Project Officina Creativa di Vicenza.
Nel 2016 è viene selezionata per la mostra collettiva “Artefatto It’s Me”, tenutasi a Palazzo Gopcevich di Trieste. Dal 15 ottobre al 27 novembre dello stesso anno ha partecipato alla mostra collettiva di fotografia “Visioni contemporanee”, presso Immaginario Gallery di Sacile (PN).
Dal 6 Marzo al 4 Aprile del 2017 viene scelta per partecipare alla residenza artistica, della durata di un mese, a Montevideo (Uruguay) nell’ambito del progetto “Professione Artista 2.0”, progetto approvato e cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e promosso dall’Associazione Ottovolante di Bologna. Tale esperienza si conclude con una mostra, dal titolo “Va Bene”, nella stessa città sudamericana. Dal 1 al 22 Luglio 2017 partecipa anche alla mostra collettiva nel museo di Montese (MO) dal titolo “Forma Luce Colore”.
Dal 2 Dicembre 2017 al 6 Gennaio 2018 alcune sue opere hanno preso parte alla mostra collettiva intitolata “Visioni di Dicembre”, presso la Galleria delle Visioni di Piacenza.

Visualizzazione di tutti i 5 risultati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi